La scherma corta siciliana è un’arte marziale tradizionale che nel corso dei secoli si è sviluppata in Sicilia per i duelli d’onore. L’uso del coltello da duello si insegnava clandestinamente nelle cosiddette “sale”, nelle quali quest’arte si trasmetteva ad amici, parenti e persone fidate. Imparare oggi quest’arte, che nulla ha da invidiare alle ben più note discipline marziali orientali, vuol dire diventare depositari di un sapere antico dal grandissimo valore culturale. Questo particolare stile di coltello, appreso dal M° Giuseppe Bonaccorsi, il quale a sua volta lo ha ereditato dagli ultimi anziani maestri di una famiglia ripostese, detti “i Santamaria”, è considerato tra i più tecnici, efficienti e completi tra gli stili tradizionali superstiti sia nazionali che internazionali.

La scherma corta siciliana è un’arte marziale tradizionale che nel corso dei secoli si è sviluppata in Sicilia per i duelli d’onore. L’uso del coltello da duello si insegnava clandestinamente nelle cosiddette “sale”, nelle quali quest’arte si trasmetteva ad amici, parenti e persone fidate. Imparare oggi quest’arte, che nulla ha da invidiare alle ben più note discipline marziali orientali, vuol dire diventare depositari di un sapere antico dal grandissimo valore culturale. Questo particolare stile di coltello, appreso dal M° Giuseppe Bonaccorsi, il quale a sua volta lo ha ereditato dagli ultimi anziani maestri di una famiglia ripostese, detti “i Santamaria”, è considerato tra i più tecnici, efficienti e completi tra gli stili tradizionali superstiti sia nazionali che internazionali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>